Menu di scelta rapida
Home Page / HANDBIKE / Archivio / 2015 / Giro d'Italia HB

Giro d'Italia HB

La P.a.s.s.o grande protagonista della finale del Giro d’Italia Handbike

Per la Finalissima di Milano la Polisportiva senza ostacoli cuneese porta a casa un bottino d’eccezione.

L’Ottava e ultima Tappa del Giro d’Italia Handbike, inserita nel calendario degli eventi “Expo in Città”, si è conclusa con un incredibile risultato di premi per la ASD cuneese.

Cominciamo con il dire che la P.a.s.s.o. quest’anno porta a casa ben TRE Maglie Rosa, faticosamente conquistate quasi nelle prime Tappe di questo 6^ Giro HB appena concluso.

I protagonisti in Rosa sono tre atleti con limitazioni fisiche che hanno sempre dato tanto in termini di sportività e fatica. Eccoli. La fossanese Valentina Rivoira, che è una delle due rappresentanti femminile dei biker cuneesi, (l’altra è la compagna di squadra Silvana Taravelli), si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo l’ambita Maglia. Intervistata per la bellissima prestazione ha commentato: “Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicino, la Passo che ci permette di raggiungere questi risultati e Invacare Italia per l'importantissima Handbike Top End. Ora, dopo una breve pausa, comincerò a preparare la prossima stagione con l'obiettivo di fare sempre meglio, anche magari in gare internazionali.”

Il cuneese e Campione italiano per la categoria MH5, Diego Colombari che si aggiudica per la seconda volta la mitica Maglia Rosa, su nostra richiesta ha voluto commentare nel seguente modo: “Desidero soltanto ringraziare i miei allenatori Daniele e Paolo Lanfranco, palestra Sportvillage, latterie Inalpi, abbigliamento Botta&B, birra Baladin e spaccalegna Balfor.”

Infine, ma non per ultimo, il giovane di Vezza d’Alba, Ivan Sperone che quest’anno, in un crescendo di ottime prestazioni è riuscito ad ottenere tante vittorie e tanti podi da permettergli di indossare il Rosa più ambito. Ivan Sperone è risultato essere anche il Vincitore Assoluto del Giro d’Italia Handbike 2015 premiato con il prestigioso Trofeo Assoluto realizzato dal Maestro Roberto Caccin. E non solo! Il giovane Sperone, che abbiamo apprezzato quest’anno anche come collaboratore dell’Ufficio Stampa P.a.s.s.o. è stato testimone del fair play e della sportività di alcuni ciclisti dell’Handbike in gara contro di lui. Ecco la sua testimonianza: “Durante la gara conclusiva del Giro d’Italia Handbike 2015, con partenza e arrivo nella nuova sede della Regione Lombardia, c'è stato il gesto molto sportivo dei miei compagni di corsa. Dopo la mia caduta ad una curva hanno rallentato in modo che io potessi rialzarmi e raggiungerli nuovamente, nonostante ci fosse in gioco la Maglia Rosa tra me e il padovano Marco Toffanin. Li ringrazio infinitamente per la loro sportività. Ringrazio ancora una volta tutti quelli che hanno reso possibile sia la conquista della Maglia che i risultati della PASSO ottenuti quest’anno. Se posso, vorrei dedicare il Trofeo Assoluto al piccolo Leo di Diego e Giulia. Grazie a tutti!

Doverosa la citazione della presenza in gara di altri atleti della Polisportiva cuneese: Francesco Fieramosca giunto quarto, Alessandro Borlino e Marco Boffa, quest’ultimi due costretti al ritiro per una caduta e per problemi tecnici.

La stagione ciclista della P.a.s.s.o non poteva concludersi in un modo migliore visto il raggiungimento di un altro importante risultato: l’essersi classificata come migliore squadra vincendo il Super montepremi “Fast- Team – i Cusinè” – Il premio, insieme alla Maglia Rosa dell’atleta Diego Colombari, è stato ritirato dal Presidente della Polisportiva Marco Boffa.

 I ringraziamenti finali dell’ ASD P.a.s.s.o Cuneo per i magnifici risultati ottenuti vanno al Responsabile Generale Remo Merlo, a tutti i volontari e accompagnatori che durante l’anno si prodigano per il buon esito delle attività sportive senza ostacoli e delle gare; ma soprattutto il merito del successo della P.a.s.s.o va alle mitiche “Frecce Gialle”: Marco Boffa (Presidente), Alessandro Borlino, Roberto Casetta, Diego Colombari, Diego Ferrero, Francesco Fieramosca, Igor Galliano, Massimo Giacoma, Lui Roberto, Claudio Mirabile, Gianfranco Pigozzo, Valentina Rivoira, Maurizio Tallone, Silvana Taravelli, Marcello Trentin. A loro, l’augurio a perseguire sempre più alti risultati! “Altius tendam!” -

Ufficio Stampa P.a.s.s.o Cuneo - Dorotea Maria Guida

Tutte le foto dell'ultima tappa di Milano

Gallery dal Giro d'Italia Handbike

VI^ Tappa Giro HB Castel di Sangro

Doppietta della P.A.S.S.O. Cuneo a Castel di Sangro

Doppia vittoria nella 6^ Tappa del Giro D’Italia di Handbike per Colombari e Sperone L’ASD

Pedale Sulmonese, insieme al Comitato del Giro d’Italia di Handbike ha organizzato la 6^ Tappa del Giro d’Italia di Handbike in Abruzzo, in provincia de L’Aquila e precisamente nel comune di Castel di Sangro.

Circa una cinquantina di atleti partenti, in rappresentanza di ventuno squadre da ogni parte d’Italia hanno preso il via a questa manifestazione, seguiti dal caloroso e appassionato pubblico locale e dagli ospiti quali il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco e da Mauro Marrone, presidente abruzzese della Federazione.

Tracciato cittadino tecnico, di circa 3 chilometri, leggermente ondulato e di media difficoltà con due salite con pendenza superiore al 5% e di elevazione massima di circa 800m, percorso con la classica formula abituale “1 ora + un giro” con partenza e arrivo a Castel di Sangro.

La Polisportiva P.A.S.S.O. Cuneo si presenta a questa lunga trasferta con gli atleti Diego Colombari (MH5) e Ivan Sperone (MH2) arrivati in Abruzzo per cercare di confermare la Magia Rosa di categoria.

La vittoria di Tappa è andata al forte atleta di Categoria MH4 Giordano Tomasoni che, dopo una lunga lotta, ha distanziato di pochi secondi l’alfiere della PASSO

Diego Colombari che conclude la gara secondo assoluto e primo di categoria MH5, a 4 secondi dal vincitore e conferma così ancora una volta il primato di categoria e la sua maglia. Ivan Sperone riesce a vincere la sua categoria dopo una combattuta gara con Toffanin e mantiene la seconda maglia rosa P.A.S.S.O.

Dopo la gara commenta: “Sono contento che questa lunga e impegnativa trasferta sia andata come sperato per me e Diego. Speriamo di riuscire a continuare in questo modo, confermando anche nelle prossime tappe le nostre attuali tre maglie rosa per la P.A.S.S.O. Ringrazio tutti quelli che ci sostengono e rendono tutto questo possibile”.

Ivan Sperone – Ufficio Stampa P.a.s.s.o. Cuneo

V^ Tappa Giro HB Baldonecchia

Le “Frecce Gialle” della P.A.S.S.O. Cuneo sulla vetta di Bardonecchia

Ancora un ottimo bottino a Bardonecchia: confermate le maglie rosa per Colombari, Rivoira e Sperone.

Passo ancora in testa alla classifica a squadre. Domenica 2 agosto si è svolta a Bardonecchia, sul percorso più duro e tecnico di quest’anno, la 5^ tappa del giro d’Italia di Handbike e la 4^ Tappa del PIT (Paracycling Italian Tour).
Il tracciato, per l’impegnativa salita di via Medail, è stato definito da alcuni “Strada dell’inferno”.

Numerosissimo e molto caloroso il pubblico presente sul percorso ad ammirare i 61 atleti che hanno deciso di sfidare le difficoltà di questa giornata di competizione.

La PASSO Cuneo si è presentata alla partenza in forze: Grande prestazione per Gianfranco PIGOZZO e Maurizio TALLONE che giungono rispettivamente in 4^ e 7^ posizione in categoria MH4.

Gara invece difficile per Marco BOFFA, 16^, afflitto da problemi fisici e con la febbre ma che, nonostante la molta fatica, porta a termine comunque la sua gara. In MH3 si difendono altrettanto bene Marcello TRENTIN 9^ e Roberto LUI 10^;

Trentin commenta così la sua gara:” Questa competizione e la cornice di pubblico sono state molto belle. Per quanto riguarda la gara, la salita di via Medail ha deciso chi era il più forte.”

Ivan SPERONE (MH2) riesce a terminare la corsa in 1^ posizione conservando la sua maglia rosa; Commenta: “Voglio ringraziare mio padre che mi ha assistito durante un guasto al cambio poco prima della partenza e mi ha permesso di disputare comunque questa gara”

Igor GALLIANO termina con un’ottima 4^ posizione, ai piedi del podio, in categoria MH1;

RIVOIRA (WH3) giunge 1^ di categoria, mantenendo il primato in classifica e la maglia rosa; Il suo commento:” Il percorso è il più duro e tecnico di tutto il giro. La salita di via Medail è durissima, ma la fatica è ripagata dal caloroso tifo della gente. Ringrazio tutti coloro che mi sostengono sempre e fanno sì che tutto ciò sia possibile!

Diego COLOMBARI (MH5), 1^ di categoria e vincitore assoluto della gara, conferma così la sua maglia rosa. Questo il suo commento: “Sono molto contento di essere arrivato primo assoluto davanti ai miei numerosi parenti, venuti a Bardonecchia a fare il tifo per me, che mi hanno sostenuto con striscioni e cori di incitamento. L' attenzione deve andare anche su due miei compagni di squadra: Boffa che con la febbre conclude una gara dura e Sperone che vince la sua categoria con il cambio rotto”.

La maglia di miglior giovane rimane ancora sulle spalle di Paolo Francione, mentre la maglia nera questa volta è di Cesare Vignudelli.

La PASSO è stata premiata come squadra più numerosa a questa manifestazione. Mantenuto inoltre il primato nella classifica generale a squadre (Campionato di Società per punti – FAST TEAM – “i Cusinè”). Appuntamento per la prossima tappa del Giro d’Italia a Castel di Sangro, il 6 Settembre.

Ufficio Stampa P.a.s.s.o. Cuneo - Ivan Sperone

Tutte le foto di bardonecchia

Ecco qui le belle foto della 5^ Tappa Bardonecchia

IV Tappa Giro HB San Marino

Ivan Sperone conquista l’ambita Maglia Rosa!

Con il cuneese Colombari (che corre in tricolore) e la fossanese Rivoira, anche l’atleta di Vezza d’Alba conquista la Maglia Rosa per la P.a.s.s.o Cuneo.

Si è disputata Domenica 12 Luglio l’unica Tappa oltre confine del Giro d’Italia Handbike, valida come terza prova del PIT – Paracycling Italian Tour.

L’ombra suggestiva del Monte Titano in San Marino e una splendida giornata di sole e di entusiasmo, hanno fatto da cornice alla quarta Tappa del Giro d’Italia HB che ha regalato ben tre Maglia Rosa alla Polisportiva Cuneese e una Maglia Nera.

La tappa Sammarinese, che ha visto tra l’altro gareggiare anche le Frecce Gialle Claudio Mirabile di Sommariva del Bosco e il cuneese Maurizio Tallone, si è disputata su un percorso di 2,5 km circa, inserito in un particolare circuito naturalistico, da concludere con la formula “1 ora + 1 giro” ha incoronato il vincitore Assoluto di Tappa - Maglia Rosa Banca Carige Diego Colombari e per le donne Roberta Amadeo.

Tutto il Team dell’ASD cuneese è in festa per il raggiungimento della terza Maglia Rosa, ambita sin dall’inizio del Giro dal giovanissimo ciclista di Vezza D’alba – Ivan Sperone – che a fine gara ci dice entusiasta: “Ringrazio tutti quelli che hanno reso possibile questa conquista della Maglia Rosa, fondamentali sono stati i loro incoraggiamenti che hanno supportato sacrifici comuni”.

Mantiene salda la Maglia Rosa anche l’atleta di Fossano Valentina Rivoira che ci dice: “La gara è stata impegnativa con un percorso abbastanza tecnico. Purtroppo a due giri dalla fine ho rotto la ‘manovella’ ma sono riuscita non senza difficoltà a portare a termine la gara e difendere la tanto bramata Maglia! Ringrazio tutti coloro che mi sostengono e credono in me, che mi hanno aiutata a non mollare. In particolare ringrazio i miei sponsor Invacare Italia, Banca Mediolanum Family Banker Villanova Mondovì e Lpm Pallavolo Mondovì.”

Miglior giovane sempre Paolo Francione che continua a tenersi stretta la sua Maglia Bianca Davigel by Nestlè mentre la Maglia Nera by PMP Bike Component questa volta e andata ad una donna: Silvana Taravelli della P.a.s.s.o

Per quanto concerne il PIT, invece, la vittoria è andata al Campione del Mondo Michele Pittacolo.
Simone Baldini è stato il testimonial d’eccezione presente alle premiazioni con la modella Vera Atyushkina, per una giornata all’insegna del divertimento e dello sport.

Appuntamento è per la 5^ Tappa del Giro a Bardonecchia, il prossimo 2 agosto. Ufficio Stampa P.a.s.s.o Cuneo –

Dorotea Maria Guida

Tutte le foto della 4^ Tappa di San Marino

Gallery

III^ Tappa Giro HB Lentate

Primo in Classifica, di categoria e Maglia Rosa per Colombari, Oro e Maglia Rosa per Rivoira, Medaglia d’Oro per Sperone e Medaglia d’Argento per Taravelli.

La pioggia insistente ha caratterizzato la Terza Tappa del Giro d’Italia Handbike, valido per il 1^ Trofeo Château d’Ax Città di Lentate, che è stata divisa in 2 gare da 45' con diverse categorie a causa del percorso molto breve.

Ha aperto la terza tappa della 6^ edizione del GIHB, per la prima volta a Lentate sul Seveso, una sfilata realizzata dai bimbi delle associazioni sportive e non.

La ASD P.a.s.s.o. era rappresentata da un parterre di campioni eccezionale: Il Campione Italiano Diego Colombari, la fossanese Valentina Rivoira, l’atleta di Vezza d’Alba Ivan Sperone, Claudio Mirabile di Sommariva del Bosco, Francesco Fieramosca, Gianfranco Pigozzo, Silvana Taravelli, che hanno gareggiato sotto un temporale fragoroso.

Capovolgiamo l’ordine d’arrivo e parliamo subito del 10^ posto in Classifica Generale di Silvana Taravelli di Magliano Alpi (CN) che si aggiudica la Medaglia d’Argento nella categoria donne WH4 In rimonta gli atleti Gianfranco Pigozzo in MH4 e Claudio Mirabile in MH3 che giungono rispettivamente in 9^ posizione.

Ottava posizione per l’atleta Francesco Fieramosca che lottava per il secondo posto ma il suo risultato è stato condizionato a causa di una rovinosa caduta.

Il primo podio che segnaliamo è di Ivan Sperone di Vezza d’Alba che si aggiudica la Medaglia d’Oro nella categoria MH2

Medaglia d’Oro e Maglia Rosa per la campionessa fossanese Valentina Rivoira che a fine gara ci ha detto: “E’ stata una gara difficile a causa del percorso molto corto (1,4km) e della pioggia battente negli ultimi minuti. Ma ho avuto grandi soddisfazioni di prestazione e soprattutto la conquista dell'ambita maglia rosa! Ora continuo a lavorare per i campionati italiani di fine giugno e per difendere questo traguardo.

E infine, ma Primo Assoluto in Classifica Generale il campione Diego Colombari che mantiene la Maglia Rosa e commenta così la sua splendida gara: “Bellissima giornata asciutta e di pieno sole, ovviamente scherzo. Pioggia a dirotto ma nonostante tutto sono riuscito ad arrivare Primo in classifica generale e di categoria e a mantenere la maglia Rosa! Grazie a chi crede in me come Spaccalegna Balfor, Birrificio Baladin, Palestra Sportvillage, Daniele Lanfranco, Paolo Lanfranco, Latterie Inalpi e Abbigliamento Botta&B”

Fabio Pannella in rappresentanza del C.O Giro d’Italia di Handbike ASD ha così commentato l’entusiasmante gara di Lentate: “Tutti gli atleti sono stati stupendi, sono orgoglioso di ogni singolo ciclista e sono orgoglioso sempre di più di essere il Vicepresidente di questa società. Grazie al COMUNE DI LENTATE SUL SEVESO al suo Primo Cittadino Rosella Rivolta ed alla strepitosa accoglienza dei Lentatesi.”

Insomma, una festa ripagata da un grande spettacolo che gli atleti dell’Handbike hanno regalato al pubblico nonostante la forte pioggia. Ad aggiudicarsi la Tappa, lo ricordiamo, è stato DIEGO COLOMBARI, che come sempre ha dato il meglio superandosi.

Ufficio Stampa P.a.s.s.o. CN –

Dorotea Maria Guida

Tutte le foto della 3^ Tappa

Foto Gallery

II^ Tappa Giro HB PAVIA

Colombari (al centro) riconferma la Maglia Rosa

A Pavia Maglia Rosa riconfermata, Medaglie d’Argento e Ottimi piazzamenti per i ciclisti di Cuneo.

Nella Seconda tappa del Giro d’Italia Handbike valida per seconda tappa del PIT (Paracycling Italian Tour), Colombari tiene salda la Magia Rosa, i compagni di squadra si migliorano.

La lotta per la Maglia Rosa di Categoria e per il vincitore assoluto al Giro d’Italia HB si fa sempre più incalzante. Lo hanno dimostrato i 95 del Paraciclismo che si sono dati battaglia nella seconda Tappa a “cronometro” che si è disputata nel circuito cittadino di Pavia, Domenica 24 Maggio.

Per la P.a.s.s.o Cuneo erano presenti le famose “Frecce Gialle” Marco Boffa, Diego Colombari, Igor Galliano, Gianfranco Pigozzo, Valentina Rivoira, Ivan Sperone che hanno gareggiato in modo agguerrito e con forti motivazioni conquistando ottimi piazzamenti, migliorando i precedenti risultati e i tempi personali.

Il tifo straordinario sul circuito pavese ha aiutato tutti gli atleti a dare il meglio di se. Ma andiamo con ordine.

Il campione Italiano, il cuneese Diego Colombari, vince nella MH5 e tiene ben salda la Maglia Rosa, conquistata nella prima Tappa di Imola. Ecco il suo commento a fine gara: “La gara è stata molto affascinante con un pubblico pazzesco che tifava su gran parte del percorso. Sono molto soddisfatto della vittoria di categoria, ma un po’ meno della classifica generale visto che volevo puntare alla vittoria in classifica generale (“Assoluto” N.d.R.). Ringrazio i miei sostenitori per tutto l'affetto dimostrato fino ad ora. Speriamo in risultati più soddisfacenti nelle prossime gare.

La fossanese Valentina Rivoira, Medaglia d’Argento in WH3 ha commentato il suo brillante risultato: “Di solito non mi piacciono molto le gare a cronometro, ma con il giusto riscaldamento e la giusta concentrazione sono riuscita a portare a termine una buona prestazione. Il percorso era abbastanza tecnico e i tratti in lastricato non aiutavano a compensare. C'era un bel sole che era mancato l'anno scorso e il tifo di molte persone.”

Il non più giovanissimo Gianfranco Pigozzo, classe 1956, è riuscito a conquistare il Terzo posto nella categoria, sempre affollata, della MH4, distinguendosi al par dei giovanissimi!

Medaglia d’Argento in MH2 anche per Ivan Sperone di Vezza d’Alba che continua la sua scia di ottimi piazzamenti1 e vittorie. Migliorano le prestazioni di Marco Boffa e Igor Galliano nelle rispettive categorie. Per la cronaca Michele Pittacolo vincitore della prova a cronometro; Paolo Cecchetto vincitore assoluto. Paolo Francione nuovo “Miglior Giovane”.

Ufficio Stampa P.a.s.s.o Cuneo – Dorotea Maria Guida

Tutte le foto della Seconda tappa

Ecco la Gallery di Pavia

I^ Tappa Giro HB IMOLA

Colombari strepitoso al Giro d’Italia Handbike

Diego Colombari 1° Assoluto e Maglia Rosa nella prima tappa del Giro, Valentina Rivoira e Ivan Sperone sul podio con il 2° posto.

Difficile riuscire ad aggiungere altre parole e altri commenti di rilievo a quanto la stampa sportiva e dello sport senza ostacoli ha già detto circa la Prima Tappa del Giro d’Italia e del Paracycling Italian Tour andato in scena nella Location d’eccezione dell’Autodromo “Enzo e Dino e Ferrari” di Imola.

La giornata del Lunedì dell’Angelo ha regalato a tutti gli appassionati e sostenitori del Paraciclismo una Prima Tappa da Oscar con la regia del C.O. del Giro d’Italia Handbike che dirige gli eventi per il 6^ anno consecutivo.

Con una scenografia di tutto rispetto, complice anche una giornata primaverile e grazie ad un nutrito pubblico di tifosi e sostenitori, settanta ciclisti dell’Handbike si sono sfidati sui 4.909 metri del circuito, divisi nelle varie categorie a seconda dell’handicap. Ha conquistato la prima Maglia Rosa assoluta, il favorito della vigilia, il Campione d’Italia Diego Colombari.

La “Freccia Gialla” tesserato con la Polisportiva Passo ASD ha percorso 39,2 km alla formidabile media di 31,285 km/h, compiendo otto giri della pista.

L’atleta cuneese, all’arrivo dalla trasferta romagnola ha così commentato: “La gara è stata dura per via del tracciato impegnativo, c’era molto vento e due salite con pendenza rispettivamente del 9% e del 6% che se fatta con una auto da corsa è una sciocchezze ma con la sola forza delle braccia il discorso cambia! Però ce l’ho fatta! Sono riuscito a conquistare l'ambitissima Maglia Rosa che mi mancava da un anno. [Lo scorso anno l’atleta cuneese aveva disputato solo le gare EHC dell’Europeo. N.d.R.] Ma quest'anno ci sarò sempre per lottare gara dopo gara per portare la Maglia Rosa a MILANO (tappa finale). Complimenti ai miei compagni di squadra per i loro risultati. Grazie ai sostenitori della P.a.s.s.o che ci permettono di partecipare alla gare.

Ottima gara per Valentina Rivoira che gareggia nella Categoria Wh3 e per Ivan Sperone in Mh2 che conquistano rispettivamente il secondo gradino del podio nelle loro categorie.

16^ Marcello Trentin nella categoria Mh3. Nel corso della giornata si è svolta la prima gara del Paracycling Italian Tour, con una ventina di atleti ai nastri di partenza.

Ad imporsi è stato Michele Pittacolo, Campione del Mondo in carica nella categoria C4 e medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Londra 2012. I vincitori sono stati premiati dalla bellissima Miss Maglia Rosa Vera Atyushkina. Prossimo appuntamento per il 24 Maggio – 2^ Tappa Pavia.

Ufficio Stampa P.a.s.s.o – Dorotea Maria Guida

Tutte le foto della Prima Tappa di IMOLA

Gallery IMOLA 1^ Tappa Giro d'Italia Handbike